🎄 Occhio al Natale: Quattroscopo del Sagittario

Tempo di lettura 3 minuti

Siamo arrivati all’ultima scheda del Quattroscopo ed è il tuo turno, Sagittario!
Sempre pien* di entusiasmo ed energia, riesci a coinvolgere gli altri in mille progetti interessanti, che sai sempre portare a termine.
Sei premuros*, altruista e tieni tantissimo alla famiglia e agli amici. Immagino che questo Natale così strano ti stia molto stretto, quindi vorrei consigliarti qualcosa che ti faccia sorridere e che ti infonda un po’ di ottimismo.

L’anime per il Sagittario doc

Iniziamo con un anime veramente figo: Summer Wars, del 2009. Il regista è Mamoru Hosoda e solo a sentirne il nome si respira aria di capolavoro (La ragazza che saltava nel tempo e Wolf Children ti dicono niente?).
Il film è animato splendidamente, lo stile di disegno è essenziale ma molto espressivo.

Il protagonista della storia è Kenji Koiso, un liceale spaventosamente bravo in matematica, che viene ingaggiato dalla ragazza più popolare della scuola per un “lavoro”. Lui accetta senza neanche sapere di cosa si tratta e viene coinvolto in una riunione di famiglia durante la quale viene presentato come il fidanzato di Natsuki, la ragazza di cui sopra.
Attraverso gli occhi di Kenji scopriamo un mondo a parte, fatto di personaggi chiassosi, stravaganti e anche un po’ invadenti… un vero shock per il povero ragazzo, così timido e riservato!

E questo è solo uno degli ingredienti principali della storia. Oltre che l’importanza della famiglia, Hosoda ha a cuore alcuni temi che ricorrono nelle sue opere: l’impatto della tecnologia sulla società (non sempre positivo), la crescita personale e il bisogno di dimostrare di essere all’altezza delle aspettative.
Insomma, qui c’è tutto il necessario per passare quasi due ore di relax con un film raccontato in modo semplice, ma assolutamente non banale.
Non mancano nemmeno la suspense e l’azione, cosa vuoi di più?

Questioni di famiglia: la lettura natalizia

A proposito di famiglia, sappiamo tutti che non ne esiste una sola tipologia e c’è chi si trova in situazioni più delicate di altre.

Ad esempio, se sei una mamma single con sette figli minorenni e vivi nella Dublino del 1967 la faccenda si fa complicata.
Un po’ come accade alla protagonista di Agnes Brown mamma, di Brendan O’Carrol.

In questo romanzo del 1994, Agnes Brown si ritrova vedova dopo aver subito per anni un marito violento e oppressivo.
Improvvisamente è libera di riprendersi la sua vita e accidenti se lo fa! Non ha mica bisogno di un uomo lei, che ha tirato su sette figli da sola.
I problemi però non mancano mai e tutti abbiamo bisogno di qualcuno che ci aiuti nei momenti bui, anche soltanto standoci vicino.

Per Agnes questa persona è Marion Monks, un’irlandese altrettanto tosta e vivace. Il rapporto tra le due è una delle cose migliori del libro: ingenuo, schietto e senza pregiudizi. Mi hanno fatta morire dal ridere, anche a distanza di tempo, quando ormai conoscevo le battute.

Agnes Brown mamma è chiaramente un libro che parla di donne, del loro modo di imporsi in una società maschilista entro i confini di un piccolo paesino negli anni Sessanta.
Ma sai qual è la cosa più mi ha stupita? Che l’autore del libro è un uomo!
Sono rimasta impressionata dalla sua bravura nel dare vita a personaggi femminili così veri e credibili, si è immedesimato perfettamente. Nel 1999 è perfino uscito il film, diretto e interpretato dalla meravigliosa Angelica Huston, anche questo consigliatissimo.

Canta Sagittario, canta!

Per quanto riguarda la canzone da ascoltare per questa Vigilia, te ne consiglio una di Giorgio Gaber, uno dei re del teatro canzone. Ha tantissimi pezzi che fanno davvero ridere, ma c’è sempre un messaggio importante di fondo.

Tra questi ti consiglio Lo Shampoo: orecchiabile, divertente e intelligentemente ironica. Ho scelto proprio questa perché l’umorismo vuoto e fine a sé stesso difficilmente attira la tua attenzione. Qui puoi scegliere se limitarti ad un ascolto leggero o riflettere più attentamente sul testo.

E per la tisana?
Ho pensato a un infuso a base di liquirizia e finocchio: è dissetante, dà un po’ di carica e ti tiene svegli* quando hai bisogno di concentrarti. Oltre a essere piacevole al palato, penso sia perfetta quando vorrai goderti un buon libro sul divano.

+2

Qual è il tuo punto di vista?