Il giro del mondo con i libri: torniamo a viaggiare, leggendo!

Tempo di lettura 5 minuti

Mi manca partire alle quattro del mattino, con l’alba che sale mentre passi dai caselli autostradali per raggiungere l’aereo, il traghetto o direttamente la tua destinazione.
Mi manca scoprire un nuovo angolo di mondo, conoscere gente nuova, provare cibo tipico e scovare una bancarella di libri.

A mancarmi è anche tutta la panificazione del viaggio, sognarlo, prenotarlo e pensare a cosa metterò in valigia.
Quindi: torniamo a viaggiare, insieme e con un buon libro. Magari anche più di uno 🤓

Il giro del mondo con i libri

Parto con il dire che non è una challenge, non c’è nessun obiettivo di lettura o una scadenza.
Questo giro del mondo con i libri puoi costruirtelo per conto tuo, scegliendo i luoghi e le mete che più ti ispirano, oppure puoi lasciarti ispirare da noi Quattrocchi e alcune bookstragrammer coinvolte in questo progetto.

Prima di presentartele, vediamo un po’ da dove è nata l’idea.

Stavo girando il Bookshelf Tour per Instagram e l’occhio mi è caduto su Il giro del mondo in 80 giorni di J. Verne.
Mi sono distratta a pensare a quel romanzo e ai luoghi visitati da Fogg con grande fretta per dimostrare che il giro del mondo è possibile in 80 giorni.
Una challenge in piena regola che però ho eliminato a priori: non volevo fare qualcosa che mettesse a disagio i lettori, soprattutto chi non sta leggendo tanto o ha scoperto questa passione da poco.

Inoltre sentivo l’esigenza di creare qualcosa che portasse anche me fuori dai miei soliti lidi, o che comunque mi facesse conoscere nuovi autori e autrici.

Consigli di lettura da bookstagram

Una delle cose più belle di Instagram è il suo lato bookstagram, dove profili a tema libri continuano a crescere dando sempre nuovi consigli di lettura.
Tra i profili che seguo, ho deciso di andare a chiedere aiuto a quattro donne che ammiro moltissimo per la loro passione, l’impegno e la competenza con cui parlano di letture.
Ognuna di loro mi ha mostrato un lato del mondo diverso, punti di vista a cui non mi sarei mai avvicinata. Alcuni di questi li ho amati alla follia, mentre altri li ho trovati lontani dai miei gusti, ma in ognuno di questi casi ho potuto ampliare la mia visione sul mondo letterario.

Ora comunque ve le presento.

1. Solo un’altra pagina con Cristina

Cristina, ossia solo_un_altra_pagina, che in questo progetto ci fa scoprire la Francia. Ho scoperto il suo profilo nel 2018, quando a Natale ha decorato il suo albero con delle rose fatte di carta da sua mamma. Una meraviglia.

Da lì mi sono affezionata ai suoi consigli di lettura e mi sono lasciata ispirare, da Ragazze elettriche a Ninfee nere, che compare tra i consigli per il giro del mondo.
Alle letture che trovate segnate, Cristina aggiunge Il giardino di Monet, anche questo ambientato a Giverny. Un luogo che ho aggiunto subito alle mie future mete!

2. Librificio con Giulia

Se si parla di viaggi, Giulia è la persona giusta, quindi assoldarla era il minimo. Soprattutto perché con lei andiamo a scoprire l’America Latina.
Nicaragua, Cile, Cuba e Argentina sono i luoghi in cui ha pensato di condurci.

Il profilo di Giulia è librificio, uno spazio in cui la lettura è passione, fonte di scoperta e, di conseguenza, di confronto.
Sono atterrata sulla sua pagina con il post dedicato a Sicuracusa di Delia Ephron nell’estate 2018: sono arrivata con il mare e sono rimasta perché ho scoperto molto su terre e culture che ho ignorato per troppo tempo.

3. Eri Gibbi è Erika

Gibbi erro_404 è la rubrica con cui ho conosciuto Erika (non ricordo l’anno, ma inizio a pensare fosse il 2018).
Con lei ho riscoperto Stephen King e devo dire che mi sono riconosciuta molto in lei, una sorta di affinità che si sente con quelle persone con cui passi molto tempo. Persone con cui ci si scambiano i modi di pronunciare le parole o di gesticolare, senza rendersene conto.

Ecco, con Erika questo è successo senza la vicinanza, e in parte penso sia dovuto a una somiglianza caratteriale in cui mi riconosco.
Insomma, sono arrivata per la sintassi e rimango un follower perché nonostante le somiglianze mi porta sempre a conoscere novità interessanti.

In questo progetto sono suoi i consigli per Inghilterra (due su tre), Canada e America del Nord.
Fan fact, se così possiamo chiamarli: avevo già aggiunto 4321 di Paul Auster prima che me lo suggerisse e ho inserito di mia iniziativa IT di Stephen King.

4. Lettrice senza tempo è Federica

L’anno scorso ho conosciuto Federica, su Instagram lettrice.senza.tempo tramite Erika, che appena ha saputo del progetto mi ha detto “senti Federica per l’India!”.
Come darle torto?

Federica ha avviato ad agosto 2020 una rubrica che trovo molto interessante e che mi riporta ai tempi universitari: #tiraccontolindia.
Proprio come questo hashtag, con il giro del mondo letterario spero possiamo scoprire nuovi mondi e punti di vista 🤓

Tra l’altro sempre sul suo profilo ho scoperto solo di recente le storie in evidenza dedicate a il giro del mondo in 12 letture.
Storie che non avevo visto quando ho ideato il progetto, di cui comunque è venuto il momento di presentarvi il materiale a disposizione 😎

Il giro del mondo con i libri

Ebbene, per questo viaggio letterario sono partita dalle tappe indicate da Jules Verne nel suo libro.
L’idea è quella di proporti nuove letture facendoti scoprire i luoghi che più ti incuriosiscono.

Qui sopra c’è l’itinerario base: ci sono le tappe principali per percorrere la Terra lunga una linea più o meno dritta.
Per ogni tappa trovi più consigli letterari, così potrai scegliere quale aspetto di quel luogo vuoi visitare, per un totale di 18 libri.

Vuoi scoprire di più?
Abbiamo l’itinerario avventuroso e stampabile con quasi tutto il mondo, dove potrai segnare le letture fatte. Lo trovi qui 👉🏼 Il giro del mondo con i libri

il giro del mondo con i libri

Come vedi non ci sono date, non c’è una scadenza: sono itinerari aperti, sempre pronti alla scoperta!
E nel caso tu abbia già visitato o letto uno dei luoghi citati, scrivilo nei commenti 👇 Facci scoprire mondi nuovi 💛



+2

2 commenti

  1. Fabio Biagini

    Ciao PdQ e bentornati, finalmente lo posso riscrivere? 😉
    Essendo io un “a-social network” (non ho account Instagram, Twitter, Facebook ecc..) quindi scrivo qui il mio primo viaggio di libri del 2021, “Cleopatra, la regina che sfidò Roma e conquistò l’eternità” di Alberto Angela. Non avevo mai letto un libro di questo autore, anche se lo conosco per le trasmissioni culturali in televisione e sono rimasto piacevolmente sorpreso per lo stile “romanzato” con il quale insegna la storia, raccontando una storia vera. Grazie a questo libro ho viaggiato dall’antica Roma di Giulio Cesare ad Alessandria d’Egitto, attraversando il mar Mediterraneo su un’imbarcazione mai vista e solcando anche le acque del Nilo. Ho sentito i profumi delle spezie e gli odori di un mercato alessandrino e ho provato anche l’orrore delle battaglie sanguinose e cruente. Ho ammirato gioielli e vestiti inimmaginabili e soprattutto ho conosciuto lei: Cleopatra. Lo consiglio vivamente a coloro i quali sono affascinati come me dalla storia dell’antico Egitto e spero sia un commento pertinente altrimenti, prendetelo come un suggerimento.

    0
    1. Ciao Fabio! Sì sì, puoi riscriverlo e sottolinearlo 😜
      Molto bella la tua prima tappa, l’Egitto e la sua storia hanno sempre il loro fascino. Ed è bello affrontare saggistica con uno stile romanzato: spesso a frenarci dal leggere questa tipologia di libri è proprio lo stile aulico e troppo tecnico dell’autore. Trovo che la cultura debba essere alla portata di tutti, a prescindere dal grado e dalla tipologia degli studi affrontati. Io per esempio apprezzo molto Maria Teresa Ruiz per il suo breve libro sulla creazione dell’universo, perché mi ha permesso di affrontare l’argomento da persona ignorante. Lo stesso vale per una delle letture che ho ora in ballo: Da animali a dèi di Harari, libro dedicato alla storia dell’umanità 💛

      0

Qual è il tuo punto di vista?