“La Fine del mondo” e “Il Paese delle Meraviglie”: alla scoperta di Murakami

Ci sono libri semplici, che portiamo con noi sotto l’ombrellone (o l’ombrello, se siamo particolarmente audaci) perché ci tengano compagnia e ci aiutino a fare passare più velocemente il tempo libero. Ci sono libri impegnati, manifesti che gli autori usano per lasciare il loro messaggio. Un’occasione per fermarsi a riflettere …